Home
Chi siamo
Calendario
Eventi
Materiale
Statuto
Soci
Contatti
Benedizione Caffarra

 

 

Siamo l’Associazione “Il Vino di Cana”

Siamo sposi normali, genitori normali, come disse Paolo VI al S. Sepolcro nel 1964 “Tante volte fedeli e tante volte infedeli”. Poveri cristiani con un desiderio: trasmettere il dono della fede ai nostri figli. Ci siamo resi conto che, nella società del 2000 questa è un’impresa, un’impresa non nostra, ma del Salvatore Gesù, che chiede però la nostra collaborazione ed inventiva.

Il tempo che passiamo con i nostri figli è sempre meno, e quello di più scarsa qualità, quello di quando siamo stanchi, magari anche un po’ nervosi. Allo stesso tempo tutta la società rema contro il deposito della fede, spingendo all’indifferenza ed al consumismo.

In questa condizione “Che speranza abbiamo di educare cristianamente i nostri figli?” ci siamo detti..
I nostri figli crescerebbero come alieni, come dei diversi. Alcuni anni fa abbiamo cominciato un cammino tra alcuni amici della Parrocchia Sacro Cuore, ex animatori, con:

                    -  Volontà di andare avanti
                    -  Coscienza di sbagliare
                    -  Spirito di ricerca

Cosa vuole lo Spirito Santo da noi? Può il Signore abbandonarci?

È nato un gruppo famiglie, o movimento di spiritualità famigliare, abbiamo conosciuto l’Eremo di Caresto, abbiamo iniziato la tradizione di una settimana di campo estivo e di ritiri nei momenti forti, nonché di appuntamenti frequenti fino alla ordinaria eucaristia domenicale.

Crediamo di avere capito qual è la strada della nuova evangelizzazione, della trasmissione della fede oggi: è la vita di comunità, è il recupero del senso della tribù, è il “vivere” la Chiesa e non il “frequentare” la Chiesa.

L’unica chanche che abbiamo è condividere i valori tra noi e testimoniarli ai nostri figli, è essere amici gli uni degli altri e gli uni dei figli degli altri, è essere accoglienti verso le famiglie sole ed in ricerca, è il vivere nello spirito di comunione delle prime comunità cristiane. È un ritorno alle origini della fede, quella di quando si era, come si è ora, “resto”, minoranza, ma allo stesso tempo lievito e sale.

Oggi il gruppo è diventato associazione, per cinque motivi fondamentali:

  1. l’associazione trasforma il volontariato in impegno

  2. si dà maggiore stabilità all’esperienza del gruppo

  3. si offre una maggiore apertura a chi oggi non è del gruppo

  4. ci si apre al ricambio generazionale

  5. ed infine ci si può proporre per progetti finanziabili

L’associazione vuole essere pastorale e sovraparrocchiale. Oggi abbiamo soci anche in altre parrocchie, che si propongono di essere lievito nella loro realtà.

Noi siamo partiti, speriamo di essere sulla strada giusta. Camminiamo con lo spirito che guidò Gamaliele negli Atti degli Apostoli a dire: “Non occupatevi di questi uomini e lasciateli andare. Se infatti questa teoria o questa attività è di origine umana, verrà distrutta; ma se essa viene da Dio, non riuscirete a sconfiggerli; non vi accada di trovarvi a combattere contro Dio!”

 

Leggi anche:
la presentazione della nostra associazione
per la decennale eucaristica della nostra parrocchia

 

 

Home | Chi siamo | Calendario | Eventi | Materiale | Statuto | Soci | Contatti | Benedizione Caffarra

Ultimo aggiornamento:  31-10-17

Chi siamo - il vino di cana associazione di famiglie cattoliche
 
Home
Chi siamo
Calendario
Eventi
Materiale
Statuto
Soci
Contatti
Benedizione Caffarra

 

 

Siamo l’Associazione “Il Vino di Cana”

Siamo sposi normali, genitori normali, come disse Paolo VI al S. Sepolcro nel 1964 “Tante volte fedeli e tante volte infedeli”. Poveri cristiani con un desiderio: trasmettere il dono della fede ai nostri figli. Ci siamo resi conto che, nella società del 2000 questa è un’impresa, un’impresa non nostra, ma del Salvatore Gesù, che chiede però la nostra collaborazione ed inventiva.

Il tempo che passiamo con i nostri figli è sempre meno, e quello di più scarsa qualità, quello di quando siamo stanchi, magari anche un po’ nervosi. Allo stesso tempo tutta la società rema contro il deposito della fede, spingendo all’indifferenza ed al consumismo.

In questa condizione “Che speranza abbiamo di educare cristianamente i nostri figli?” ci siamo detti..
I nostri figli crescerebbero come alieni, come dei diversi. Alcuni anni fa abbiamo cominciato un cammino tra alcuni amici della Parrocchia Sacro Cuore, ex animatori, con:

                    -  Volontà di andare avanti
                    -  Coscienza di sbagliare
                    -  Spirito di ricerca

Cosa vuole lo Spirito Santo da noi? Può il Signore abbandonarci?

È nato un gruppo famiglie, o movimento di spiritualità famigliare, abbiamo conosciuto l’Eremo di Caresto, abbiamo iniziato la tradizione di una settimana di campo estivo e di ritiri nei momenti forti, nonché di appuntamenti frequenti fino alla ordinaria eucaristia domenicale.

Crediamo di avere capito qual è la strada della nuova evangelizzazione, della trasmissione della fede oggi: è la vita di comunità, è il recupero del senso della tribù, è il “vivere” la Chiesa e non il “frequentare” la Chiesa.

L’unica chanche che abbiamo è condividere i valori tra noi e testimoniarli ai nostri figli, è essere amici gli uni degli altri e gli uni dei figli degli altri, è essere accoglienti verso le famiglie sole ed in ricerca, è il vivere nello spirito di comunione delle prime comunità cristiane. È un ritorno alle origini della fede, quella di quando si era, come si è ora, “resto”, minoranza, ma allo stesso tempo lievito e sale.

Oggi il gruppo è diventato associazione, per cinque motivi fondamentali:

  1. l’associazione trasforma il volontariato in impegno

  2. si dà maggiore stabilità all’esperienza del gruppo

  3. si offre una maggiore apertura a chi oggi non è del gruppo

  4. ci si apre al ricambio generazionale

  5. ed infine ci si può proporre per progetti finanziabili

L’associazione vuole essere pastorale e sovraparrocchiale. Oggi abbiamo soci anche in altre parrocchie, che si propongono di essere lievito nella loro realtà.

Noi siamo partiti, speriamo di essere sulla strada giusta. Camminiamo con lo spirito che guidò Gamaliele negli Atti degli Apostoli a dire: “Non occupatevi di questi uomini e lasciateli andare. Se infatti questa teoria o questa attività è di origine umana, verrà distrutta; ma se essa viene da Dio, non riuscirete a sconfiggerli; non vi accada di trovarvi a combattere contro Dio!”

 

Leggi anche:
la presentazione della nostra associazione
per la decennale eucaristica della nostra parrocchia

 

 

Home | Chi siamo | Calendario | Eventi | Materiale | Statuto | Soci | Contatti | Benedizione Caffarra

Ultimo aggiornamento:  31-10-17